Cronaca

Viadotto Valle Ragone, Aspi punta alla riapertura ai mezzi pesanti da domenica pomeriggio

La Regione ribadisce la richiesta di rendere gratuito il tratto tra Sestri Levante e Lavagna in entrambe le direzioni per permettere al traffico leggero di utilizzare maggiormente l'autostrada e alleggerire così la viabilità ordinaria

Autostrade liguri ancora al centro delle cronache nazionali dopo l'attivazione della limitazione al transito dei mezzi pesanti superiori a 3,5 tonnellate sul viadotto Valle Ragone in A12 tra Lavagna e Sestri Levante.

«Siamo in contatto costante con i sindaci di Lavagna Gian Alberto Mangiante e di Sestri Levante Valentina Ghio, che abbiamo sentito anche questa mattina. Entrambi stanno riscontrando grandissime difficoltà nella gestione del traffico pesante nei due comuni di competenza dopo la chiusura ai mezzi oltre le 3,5 tonnellate del viadotto di Valle Ragone sulla A12. Serve un orizzonte temporale chiaro sulla durata di questa interdizione». Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone.

«Alle 12.30 di oggi è prevista una riunione con Mit e Aspi - proseguono Toti e Giampedrone - nella quale pretenderemo delle risposte concrete e una prospettiva chiara sui tempi. Se l'orizzonte temporale di questa chiusura ai mezzi pesanti dovesse essere di più giorni è impensabile lasciare i sindaci da soli a gestire una situazione complicatissima, aggravata dal fatto che molti di questi mezzi sbagliano nell'imboccare il percorso alternativo e si ritrovano nella viabilità cittadina, appesantendola in maniera intollerabile. Si tratta poi - precisano - di situazioni che possono anche causare pericoli per l'incolumità delle persone».

«Su questo viadotto non ci sono alternative che iniziare a lavorare quanto prima per risolvere la situazione e permettere il passaggio del traffico pesante. Dal nostro punto di vista, siamo disposti a derogare al piano di alleggerimento dei cantieri sulle autostrade liguri per i fine settimana. A questo punto, attendiamo una decisione da parte del ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile sul progetto di Aspi che prevede di intervenire sul viadotto da domani e fino a domenica mattina, riaprendo alla piena viabilità già nel pomeriggio di domenica». Così l'assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone dopo la riunione con i Comuni interessati, la Prefettura di Genova e Aspi sulla situazione del viadotto Valle Ragone.

«Riteniamo - aggiunge Giampedrone - che un eventuale disagio in autostrada causato dalla presenza anche nella giornata di sabato del cantiere possa essere tollerato in vista della prospettiva di uscire dall'emergenza sulla viabilità ordinaria nei due comuni, anche in relazione al fatto che nelle giornate di sabato e domenica il traffico pesante sia notevolmente ridotto rispetto ai giorni feriali, o assente. Vogliamo comunque ribadire - conclude Giampedrone - la necessità di rendere gratuito il tratto tra Sestri Levante e Lavagna in entrambe le direzioni per permettere al traffico leggero di utilizzare maggiormente l'autostrada e alleggerire così la viabilità ordinaria».

La viabilità pesante sarà nel tempo di qualche ora modificata in questo modo: 

  • i mezzi provenienti da Genova diretti a La Spezia usciranno al casello di Chiavari e rientreranno a Sestri Levante
  • i mezzi  provenienti da La Spezia diretti a Genova utilizzeranno l'uscita di Sestri ed entreranno a Lavagna.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viadotto Valle Ragone, Aspi punta alla riapertura ai mezzi pesanti da domenica pomeriggio

GenovaToday è in caricamento