rotate-mobile
Cronaca Sestri Ponente / Via Merano

Lancio di droga dalla finestra e armi in casa: arrestato grazie all'app della Polizia

Segnalazione anonima attraverso Youpol: le volanti sono intervenute in via Merano e hanno trovato cocaina, cannabis, pugnali, una pistola senza tappo rosso e un mazzafrusto

Grazie a una segnalazione anonima inviata attraverso l'app 'Youpol' la polizia ha arrestato un 40enne per detenzione di droga ai fini di spaccio. L'uomo è stato anche denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e detenzione abusiva di armi. 

L'applicazione, disponibile per dispositivi iOs e Android, consente di inviare foto, video o segnalazioni scritte direttamente alla sala operativa della Questura, che resta attiva 24 ore su 24. Chiunque può scaricarla. In questo caso qualcuno aveva segnalato un'intensa attività di spaccio in via Merano a Sestri Ponente. Gli agenti di due volanti si sono separati appostandosi all'esterno del caseggiato indicato, per verificare che nulla venisse gettato dalle finestre. Una volta suonato il campanello dell’abitazione, i poliziotti si sono qualificati e hanno atteso diversi minuti prima che qualcuno aprisse. All’interno erano presenti, oltre al 40enne che fin da subito ha mostrato un atteggiamento ostativo opponendosi all’ingresso, altre sei persone, compresi tre familiari. 

Durante il controllo, gli agenti che erano in strada hanno raggiunto i colleghi consegnando loro tre involucri contenenti circa otto grammi di cannabis che, come previsto, erano stati appena gettati da una finestra dell’appartamento. Durante la perquisizione sono stati trovati, dietro una lavatrice e sotto un letto, cinque involucri di plastica e un sacchetto in cellophane contenenti 20 grammi di cocaina. Nello stesso luogo, dentro un’asciugatrice, il 'kit' per il taglio e il confezionamento: due barattoli di bicarbonato, un panetto di mannite, un bilancino di precisione, un rotolo di sacchetti in cellophane e un aeratore a estrazione; poco distante anche un tracciatore di dispositivi elettronici e una ricetrasmittente.

All’interno di un mobiletto collocato in una stanzetta è stato anche rinvenuto: un mazzafrusto con manico in legno e sfera appuntita, un pugnale bifilare lungo 31 centimetri, un coltello a scatto lungo 22 centimetri e un peso in ottone inserito in una calza. Nella stessa stanza è stata trovata una pistola a molla carica, priva di tappo rosso, con annesso colpi a piombini. Nel bagno, all’interno del wc, era nascosto un altro bilancino di precisione e l’acqua risultava essere contaminata da numerose particelle bianche, così come quella della vasca da bagno all’interno della quale galleggiavano tre bottiglie di sapone totalmente svuotate e mischiate all’acqua stessa. Il 40enne è stato portato nel carcere di Marassi in attesa di convalida dell'autorità giudiziaria. 

Continua a leggere le notizie di GenovaToday, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancio di droga dalla finestra e armi in casa: arrestato grazie all'app della Polizia

GenovaToday è in caricamento