menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inseguito da due malviventi armati si rifugia dietro a un poliziotto

Gli agenti di una volante stavano effettuando un controllo a un'autovettura in via Gramsci quando improvvisamente hanno visto arrivare di corsa un uomo, inseguito da altri due, che tenevano in mano uno un coccio di bottiglia e l'altro un grosso coltello

Genova - Gli agenti di una volante della questura stavano effettuando un controllo a un'autovettura in via Gramsci quando improvvisamente hanno visto arrivare di corsa da vico Largo un uomo, inseguito da altri due individui, che tenevano in mano uno un coccio di bottiglia, l'altro un grosso coltello.

 

L'inseguito, un tunisino di 26 anni, si è subito rifugiato dietro uno dei poliziotti, mentre dei due inseguitori quello armato di coltello è fuggito verso via di Pré, dove è riuscito a far perdere le proprie tracce, l'altro, armato del coccio di bottiglia si è lanciato contro uno degli agenti, che però è riuscito a evitarlo e, dopo una breve colluttazione, a bloccarlo e a farlo salire sull’autovettura di servizio.

L'atteggiamento aggressivo dell'uomo, un cittadino marocchino di 34 anni, è proseguito anche all'arrivo in questura, dove ha nuovamente tentato di aggredire i poliziotti, colpendone uno allo sterno con una gomitata e causandogli una contusione, giudicata guaribile in 2 giorni. L'uomo è stato pertanto arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e per le tentate lesioni aggravate in concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento