Cronaca Sampierdarena / Via Walter Fillak

Trova rifugio dai suoceri, il compagno prende a calci la porta

Un genovese di 48 anni, con diversi precedenti, è stato allontanato dalla casa familiare perché responsabile di maltrattamenti nei confronti della compagna: è stato anche denunciato per minacce

Un genovese di 48 anni, con diversi precedenti, è stato allontanato dalla casa familiare perché responsabile di maltrattamenti nei confronti della compagna. L'uomo è stato anche denunciato per minacce. 

Gli agenti dell’Upg e del commissariato Cornigliano sono intervenuti in via Walter Fillak intorno alle ore 16 di giovedì 3 giugno per la segnalazione di un uomo molto aggressivo, che stava prendendo a calci la porta d’ingresso dell’appartamento dei genitori. I due avevano dato riparo alla sua compagna dopo una violenta lite avvenuta in strada.

I poliziotti hanno provveduto a farlo uscire dallo stabile per metterlo in sicurezza in macchina e, nonostante la loro presenza, l’uomo, palesemente agitato e poco collaborativo, ha continuato a minacciare di morte la donna che era alla finestra. Quest’ultima, molto provata e con il collo graffiato, ha riferito di non poterne più dell’aggressività dell’uomo il quale la fa vivere in una situazione di perenne instabilità emotiva e fisica allontanandola da una vita serena e dagli amici poiché impaurita dal suo atteggiamento di fronte ad altre persone. Il giudice ha disposto l'allontanamento del 48enne, non potrà più avvicinarsi alla sua compagna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trova rifugio dai suoceri, il compagno prende a calci la porta

GenovaToday è in caricamento