Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Sturla / Via Vernazzola

Ladro seriale di smartphone "beccato" grazie a una delle sue vittime

Denunciato un 37enne genovese che lo scorso anno aveva rubato il telefono a un uomo con la scusa di dover fare una telefonata: riconosciuto dalla vittima mentre armeggiava con un altro telefono

Tradito dalla passione per gli smartphone: la polizia ha arrestato nel pomeriggio di giovedì un 37enne genovese, pluripregiudicato, che ha avuto la “sfortuna” di essere riconosciuto da una delle sue vittime, il gestore di un circolo di Vernazzola, nel levante cittadino.

L’allarme è scattato quando il gestore ha notato il 37enne entrare nel circolo e armeggiare con uno smartphone di ultima generazione: riconoscendo in lui la persona che l’anno precedente gli aveva rubato il telefono con la scusa di dover fare una telefonata urgente, l’uomo è uscito e ha attirato l’attenzione di una volante impegnata in un servizio di pattugliamento e ha spiegato la situazione agli agenti.

Una volta entrati nel locale, i poliziotti hanno sorpreso il 37enne mentre ancora armeggiava sullo smartphone con un ago di 7 centimetri, tentando evidentemente di manometterlo. Interpellato in proposito, ha dichiarato di averlo appena acquistato da una ragazza, di cui non ha però voluto fornire il nome o altri dati per la verifica. Ha invece ammesso il furto dell’anno precedente, ed è stato denunciato, mentre lo smartphone è stato sequestrato in attesa di risalire al legittimo proprietario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro seriale di smartphone "beccato" grazie a una delle sue vittime

GenovaToday è in caricamento