rotate-mobile
Cronaca

Caccia ai 'furbetti' del biglietto, anche con controllori in borghese: 519 multe

Tre gli appuntamenti intensivi che hanno caratterizzato la scorsa settimana, i primi due di tipo tradizionale e il terzo realizzato con una modalità nuova, 4.683 i passeggeri controllati

Verifica ordinaria quotidiana, controlli intensivi, in divisa, in borghese, sui bus, alle fermate: le azioni degli agenti di Polizia amministrativa di Amt si diversificano per essere sempre più efficaci. Tre gli appuntamenti intensivi che hanno caratterizzato la scorsa settimana, i primi due di tipo tradizionale e il terzo realizzato con una modalità nuova.

In piazza Montano 

La prima delle tre intensive si è svolta lunedì 8 novembre in piazza Montano a Sampierdarena. 1.118 i passeggeri controllati nel pomeriggio, dalle 14 alle 18 da 18 controllori; 167 le sanzioni emesse di cui 29 regolarizzate subito. Le linee oggetto di controllo sono state le linee 3, 7, 8, 18, 59, 66 e 165. L’evasione misurata è stata del 14,9%.

A Brignole

Mercoledì 10 novembre la verifica è stata fatta al mattino presso la stazione della metro di Brignole. Quindici agenti Amt hanno controllato 2.225 passeggeri e riscontrato 96 situazioni irregolari, 15 quelle regolarizzate immediatamente con il pagamento dell’oblazione. 4,3% la percentuale di evasione riscontrata.

Verifica itinerante con controllori in borghese

Venerdì 12 novembre, grazie al supporto di un bus a disposizione del personale di controllo, la verifica è stata itinerante ed ha toccato diversi punti della rete: Cornigliano, piazza della Nunziata, piazza De Ferrari, Brignole e la Valbisagno. I tredici agenti Amt, in borghese, grazie al mezzo di supporto, hanno potuto effettuare le verifiche anticipando ogni volta il bus da controllare, rendendo così ancora più efficace e imprevedibile la loro azione di controlloserale. Oggetto della verifica intensiva (tra le 20 e l'una e mezza di notte) sono state le linee bus 1, 9, 17, 18, 36, 37, 46, 606, 607, 613, 618, 635, 640, 641 e 663. I passeggeri sui bus controllati sono stati 1.340, le sanzioni emesse sono state 256 per un tasso di evasione riscontrato pari al 19,1%. Le oblazioni pagate subito al momento del controllo sono state 95.

"Le costanti azioni di controllo ad alta visibilità da parte dei verificatori - spiega Amt in una nota - oltre alla normale attività quotidiana di verifica, permettono di contrastare il fenomeno dell’evasione tariffaria. Tale attività è strategica per l’azienda e tutela tutti coloro che utilizzano correttamente il mezzo pubblico. Il piano aziendale di controlli sui mezzi pubblici proseguirà anche nelle prossime settimane nelle diverse aree del territorio genovese e metropolitano".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia ai 'furbetti' del biglietto, anche con controllori in borghese: 519 multe

GenovaToday è in caricamento