Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Sestri Ponente / Piazza Francesco Baracca

Furti seriali con la scusa di vendere fiori, arrestato “ladro gentiluomo”

L’uomo, 30 anni, riusciva ad avvicinare le vittime con il suo atteggiamento educato e rispettoso, offrendo fiori in cambio di una donazione. Alla minima distrazione, però, puntava al portafogli

Le sue vittime si ammorbidivano, in buona fede, nel vedersi avvicinare con fare rispettoso ed educato, alla richiesta di donare qualche spicciolo per l’acquisto di un mazzo di fiori. Alla prima distrazione, però, il “ladro gentiluomo” puntava al portafoglio, rubando le banconote in bella vista.

Agiva così il 30enne arrestato dalla polizia a Sestri Ponente, un giovane di origini marocchine che agiva con un complice. L’indagine è partita dopo numerose segnalazioni arrivate proprio da Sestri, a denunciare principalmente donne che hanno descritto lo stesso modus operandi: l’avvicinamento cortese e rispettoso, la richiesta di acquistare un mazzo di fiori, il “lancio” dei fiori tra le braccia delle vittime per bloccare la visuale e rubare le banconote dal portafoglio aperto.

Gli agenti del commissariato di Sestri sono riusciti a ricostruire diversi spostamenti del 30enne, che non sceglieva solo Sestri: altri colpi simili sono stati denunciati anche in altre zone della città, e persino a Lavagna, dove era stato ripreso con il complice. Mercoledì scorso, durante un servizio di controllo del territorio, gli agenti del Commissariato hanno fermato e identificato un giovane che assomigliava in tutto e per tutto a quello immortalato dalle telecamere di Lavagna, e il successivo confronto con le immagini ha tolto ogni dubbio, era proprio lui il “giovane educato e bisognoso”.

L’uomo è stato arrestato, e sono in corso le indagini per rintracciare l’amico del 30enne, cui è stata sequestrata la somma di 800 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti seriali con la scusa di vendere fiori, arrestato “ladro gentiluomo”

GenovaToday è in caricamento