Piazza Adriatico: la Spim applica sconto per case non abitabili

La Spim, società interamente partecipata dal Comune di Genova, ha applicato uno sconto del 30% sulla vendita di alloggi popolari privi di inabilità in piazza Adriatico. Si è trattato di un errore, di una leggerezza... oppure no?

Riportiamo una notizia pubblicata oggi dal Secolo XIX. Il Comune di Genova, infatti, attraverso la Spim società interamente partecipata dal Comune, avrebbe applicato uno sconto del 30 per cento sulla vendita di case prive di inabilità, ovvero sprovviste delle qualità, delle capacità, delle caratteristiche necessarie all'uso abitativo.

Stiamo parlando degli alloggi popolari al piano terra di piazza Adriatico, in Valbisagno, teatro lo scorso novembre di allagamenti dopo l'esondazione del Bisagno.

Quelle abitazioni non potevano essere affittate e quindi nemmeno vendute, cosa che nel 2001 la Spim avrebbe "fatto finta" di non sapere. Ora Tursi corre ai ripari, il danno di immagine è notevole ma oltre il danno la beffa, come si suol dire: una prima stima di perdita per le casse pubbliche  arriva fino a 1,5 milioni di euro.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e ghiaccio in autostrada: scattano blocchi e chiusure, la situazione traffico

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • Covid, morto lo psichiatra Gian Luigi Rocco. Il figlio: «Mio padre non c’è più, ma là fuori c’è chi si lamenta perché farà il Natale da solo»

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • È arrivata la neve: le foto

  • Famiglia si schianta in autostrada, altro incidente sul Fasce

Torna su
GenovaToday è in caricamento