Cronaca Bolzaneto / Salita Brasile

Valpolcevera, aggredito in casa e rapinato: quarto episodio in un mese

Vittima dei rapinatori, questa volta, un uomo di 68 anni sorpreso nella sua abitazione di salita del Brasile da due sconosciuti, che lo hanno minacciato e picchiato con un bastone

Ennesima rapina in Valpolcevera, ennesimo residente sorpreso in casa da malviventi che dopo averlo malmenato lo hanno derubato di quanto aveva in casa prima di darsi alla fuga: a vivere momenti di terrore, questa volta, è stato un uomo di 68 anni residente in salita del Brasile, sulle alture di Bolzaneto, la stessa zone in cui nell’ultimo mese diverse persone sono state rapinate tra le mura di casa durante la notte.

L’allarme è scattato intorno alle 2 della notte tra venerdì e sabato: i malviventi, che hanno agito in coppia, hanno preso di mira una villetta circondata dal giardino scavalcando il muro di cinta e usando una scala per raggiungere una finestra, rompere il centro ed entrare in casa. In camera da letto, addormentato, c’è il proprietario, che al rumore di vetri infranti si sveglia di soprassalto e si trova davanti una scena da incubo: due uomini con il volto parzialmente coperto lo minacciano, uno dei due lo colpisce con un bastone che ha con sé, lo spintona e gli intima di consegnare il portafoglio e il cellulare. Poi i due rapinatori fuggono, un bottino di non più di 500 euro, lasciandolo ferito e sotto choc.

L’uomo ha subito chiamato la polizia, che ha a sua volta chiamato il 118. I militi hanno medicato i tagli e le contusioni, ma il 68enne ha rifiutato il ricovero in ospedale preferendo concentrarsi sul racconto di quanto accaduto, nella speranza che i rapinatori vengano presi: «Non sono riuscito a vederli bene, avevano il volto seminascosto, ma non so da che cosa», ha spiegato ai poliziotti. Unico indizio utile per risalire all’identità dei due banditi, le poche frasi pronunciate per farsi consegnare il bottino: «Mi pare avessero un accento dell’Est Europa».

Indagini sono ora in corso per risalire alla loro identità, ma nella zona la preoccupazione è sempre più alta: soltanto due settimane fa Genova Today era andata sul posto per raccogliere alcune testimonianze, ricevendo conferma che in Alta Valpolcevera i residenti vivono ormai con la consapevolezza che una qualsiasi notte potrebbe toccare a loro. Nel mirino dei rapinatori sono già finiti una donna di 60 anni e un uomo di 50 affetto da disabilità, entrambi residenti a Geminiano, mentre madre e figlia di 51 e 85 anni sono state aggredite in casa, incappucciate e rapinate da due sconosciuti in via Bancheri, sulle alture di Mignanego.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valpolcevera, aggredito in casa e rapinato: quarto episodio in un mese

GenovaToday è in caricamento