menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Usura, sequestrato appartamento a Rapallo

Maxioperazione dei carabinieri a Santa Margherita, Rapallo e Milano

Importante operazione dei carabinieri contro l'usura. I militari del nucleo operativo della Compagnia di Santa Margherita Ligure a conclusione di un'articolata e complessa attività di indagine, questa mattina hanno effettuato numerose perquisizioni domiciliari e bancarie nel levante ligure e a Milano, con il sequestro preventivo di un immobileRapallo. Denunciato un 60enne milanese per il reato di usura.

L’attività d’indagine condotta dai militari era stata avviata a seguito del costante monitoraggio degli esercizi commerciali locali e dal loro andamento. L’attività informativa svolta dai carabinieri sul territorio ha così permesso di focalizzare l’attenzione su alcune attività che versavano in difficoltà e su alcuni passaggi sospetti di gestione e proprietà di immobili. Le indagini hanno permesso di ricondurre all’uomo indagato alcune operazioni sospette collegate all’illecita attività di prestito a tassi usurai che nel giro di alcuni mesi hanno “strozzato” economicamente le vittime, portandole a cedere anche un immobile a un prezzo nettamente inferiore a quello commerciale del mercato. 

Questa mattina il blitz, con l’ausilio dell’Arma milanese della Compagnia di Sesto San Giovanni, sono state eseguite le perquisizioni domiciliari a Milano, Santa Margherita e Rapallo con il sequestro di assegni, cambiali, un'ingente quantità di documentazione cartacea relativa a compravendite immobiliari; alcune pietre, verosimilmente diamanti; tutto materiale che ora dovrà essere attentamente vagliato dagli inquirenti. I militari hanno anche effettuato il sequestro preventivo dell’immobile di Rapallo intimando al detentore l’immediata liberazione dell'appartamento. 

Proseguono intanto le indagini per fare piena chiarezza sui contorni della vicenda: i reati di usura difficilmente vengono denunciati perché la vittima pensa sempre di avere a che fare con un benefattore che lo aiuta in un momento di difficoltà economica, non rendendosi conto di offrirsi così al suo aguzzino. Oltre che cercare sostegno familiare, è importante in questi casi di difficoltà rivolgersi agli appositi centri anti-usura e alle forze dell’ordine per avere tutte le indicazioni e il supporto del caso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento