rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Via XX Settembre

Ruba alla Upim, poi picchia l'addetto alla sorveglianza con le stampelle

Un 50enne genovese è stato arrestato insieme con la compagna per avere rubato alcuni indumenti dal negozio e avere aggredito un dipendente per scappare

Una scena davvero bizzarra, quella cui hanno assistito i clienti del punto vendita di via XX Settembre venerdì mattina: sorpreso da un addetto alla sorveglianza dopo un furto, un ladro ha reagito al tentativo di bloccarlo usando le sue stampelle come arma.

L’uomo, un genovese di 50 anni, è entrato nel negozio accompagnato da una donna di 47. I dipendenti hanno subito notato le stampelle di lui, e anche il modo in cui la coppia si aggirava tra gli scaffali: quando un addetto alla sorveglianza ha provato a fermarli, dopo averli visti infilare alcuni indumenti in borsa, il 50enne ha iniziato a colpirlo con le stampelle cercando di guadagnare la fuga insieme con la compagna.

Il dipendente del negozio non si è però dato per vinto, e nonostante le botte li ha seguiti in strada aiutando gli agenti delle Volanti, nel frattempo arrivati sul posto, ad arrestarli: entrambi sono stati processati per direttissima in mattinata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba alla Upim, poi picchia l'addetto alla sorveglianza con le stampelle

GenovaToday è in caricamento