menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turista resta chiuso dentro il sommergibile Nazario Sauro

Protagonista della vicenda un 34enne residente in Russia. In suo soccorso è intervenuto un poliziotto, libero dal servizio, che ha sentito le grida provenienti dall'interno del sottomarino, ormeggiato davanti al museo del Mare

Quando alle 18 è scoccato l'orario di chiusura, un distratto turista è rimasto chiuso a bordo del sommergibile Nazario Sauro, ormeggiato davanti al museo del Mare in Darsena. Come nel peggiore degli incubi, l'uomo ha iniziato a prendere a calci e pugni lo scafo nella speranza di essere udito dal di fuori.

Gli sforzi del turista sono stati premiati dieci minuti dopo quando un poliziotto, libero dal servizio, si trovava a transitare in calata De Mari. L'episodio è avvenuto martedì 9 gennaio 2018. L'agente, quando ha capito da dove provenivano i rumori, ha iniziato a tranquillizzare il 34enne prigioniero.

Poco dopo il poliziotto si è recato nel vicino museo in cerca di qualcuno che lo potesse aiutare. Una volta rintracciata una dipendente, insieme si sono occupati di ripristinare la passerella fra la banchina e sommergibile e liberare il turista russo.

Quest'ultimo ha detto di essersi accorto che qualcosa non andava solo dopo che si sono spente le luci. Per lui solo un grosso spavento, il giovane ha rifiutato le cure mediche. Probabilmente la prossima volta che visiterà un museo starà più attento a rispettare l'orario di chiusura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento