menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Undici "wedding planner" internazionali in tour in Liguria

La nuova iniziativa turistica punta sui fiori d'arancio, e mostrerà le bellezze della nostra regione a esperti del fatidico "sì" provenienti da tutto il mondo

Resteranno fino a venerdì gli undici wedding planner internazionali invitati dall’Agenzia di promozione turistica “In Liguria”, per partecipare a un educational tour e conoscere “Love me in Liguria”, il nuovo prodotto dedicato al turismo romantico.

La Liguria, che si colloca in buona posizione nel settore dei matrmoni e delle “Lune di Miele”, ha attirato l’attenzione di professionisti provenienti da Regno Unito, Irlanda, Germania, Svizzera e Austria. Esperti del settore che andranno alla scoperta delle location di rilevanza romantica, culturale e artistica della regione.

 «È il primo appuntamento per fare conoscere questo progetto che abbiamo studiato per valorizzare il territorio a livello internazionale nell'ambito del wedding tourism e del turismo romantico – spiega Carlo Fidanza, commissario dell’Agenzia di promozione turistica “In Liguria” -  la nostra offerta si inserisce nella piattaforma nazionale “Love me in Italy”, che promuove il territorio italiano, regione per regione, come wedding destination ideale. I numeri ci stanno dando ragione e i nostri imprenditori, che vantano una lunga e consolidata professionalità in questo segmento, avranno una carta in più da giocarsi».

Quella dei fiori d’arancio, infatti, è una nicchia di mercato in costante crescita: «Un milione 220mila presenze provenienti da 25 Paesi, con un fatturato di 315 milioni di euro - continua Fidanza - La Liguria mira a scalare i primi posti in classifica come meta ad alto potenziale romantico, ideale per matrimoni, honey-moon e weekend d'amore».

I big del wedding planner hanno visitato le botteghe storiche, come le confetterie dei vicoli ma sono stati anche in visita a Sestri Levante e a Portofino ma il viaggio continuo. Nel frattempo arriva il commento dall'assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino: «Il nostro territorio ha enormi potenzialità che un sempre maggior numero di turisti sta dimostrando di saper apprezzare. L'aumento delle presenze dei visitatori stranieri, in crescita del 7,7%, costituisce sicuramente un trend che possiamo sfruttare per promuovere non solo la Liguria come meta di una vacanza tradizionale, ma anche per un viaggio romantico».

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Vaccino coronavirus, Toti: «Ritengo che da giugno si andrà senza più fasce di età»

  • Coronavirus

    Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

  • Coronavirus

    Scuole, la didattica in presenza sale all'80 per cento

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento