Cronaca

Truffe, furti e rapine: la Liguria terza in Italia per i reati contro gli anziani

L'allarme arriva da Confartigianato, che negli ultimi anni ha evidenziato un'escalation di crimini contro gli over 66: prima di noi, solo Emilia Romagna e Piemonte

Anziani sempre più vittime di reati in Liguria, terza in Italia dopo la Emilia Romagna e il Piemonte a registrare un aumento di truffe, furti e rapine ai danni di una delle fasce più deboli della popolazione.
 
A lanciare l’allarme è Confartigianato, che analizzando l’incidenza dei reati nella nostra regione ha scoperto che soltanto nel 2014 sono state 9.751 le vittime tra gli over 66, gran parte dei quali (9.224) hanno subìto furti, mentre i restanti hanno denunciato truffe e rapine. Un triste primato che vede Genova al primo posto tra le province liguri con 5.444 illeciti ai danni di anziani, con un aumento di quasi l’8% rispetto all’anno precedente.

«Il fatto che la nostra regione sia prima in Italia per numero di persone over 66 incide sulla dinamica dei reati a danno degli anziani, ma non è l’unico dato da evidenziare – ha spiegato commenta Silvia Sirito, presidente Anap Confartigianato Liguria – purtroppo molte persone sono diffidenti e si rifiutano di ricevere un aiuto, un supporto o anche solo un consiglio per sapere come meglio difendersi da questi reati».

Il problema, evidenzia Confartigianato, è che sono sempre di più gli anziani che vivono soli e non possono fare affidamento su una rete in grado di supportarli, fattore che causa un abbassamento della soglia di “difesa naturale”: «Stiamo cercando di incrementare l’attività di sensibilizzazione nei principali punti di
incontro degli over 66 - ha concluso Sirito - come i circoli, ma anche gli studi medici o i pronto soccorso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe, furti e rapine: la Liguria terza in Italia per i reati contro gli anziani

GenovaToday è in caricamento