Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Spese pazze con soldi rubati ad anziani, arrestati finti piazzisti

Due italiani e due stranieri hanno messo a segno una trentina di colpi in città. Promettevano sconti sulle utenze mentre derubavano pensionati, vedove e malati

Derubavano anziani e pensionati per poi fotografarsi davanti a boutique di lusso con i sacchetti griffati. Quattro dipendenti, di un'azienda che propone regolari contratti di gas, luce e acqua, sono stati arrestati dalla polizia. La banda dei piazzisti, due italiani e due stranieri, che operava tra la Liguria e il Piemonte e che soltanto a Genova ha messo a segno trenta colpi, entrava in azione proponendo a persone anziane e pensionati contratti vantaggiosi per attirare la loro attenzione.

Una volta guadagnata la fiducia degli anziani, uno li distraeva e l’altro perlustrava la casa alla ricerca di oggetti preziosi, denaro, bancomat e carte di credito. Usciti di casa fuggivano per poi vendere i preziosi nei compra-oro compiacenti (e ora oggetto di indagine) e usare bancomat e carte di credito per fare “spese pazze” nei negozi di lusso.

A insospettire gli inquirenti il fatto che tutti i derubati ricordavano di aver aperto a persone che si presentavano come addetti di aziende regolari come Iren e che tutti erano stati convinti da offerte di forti sconti sulle bollette di luce, gas e acqua.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spese pazze con soldi rubati ad anziani, arrestati finti piazzisti

GenovaToday è in caricamento