rotate-mobile
Cronaca

Truffe agli anziani: i carabinieri arrestano 30 persone in un anno

Sempre per lo stesso reato, altre 70 denunce: si va dalla tecnica del finto carabiniere a quella del finto tecnico del gas per portare via ai soggetti più vulnerabili vari oggetti preziosi non solo per il valore economico ma spesso anche cari ricordi di una vita

Trenta arresti e settanta denunce: questo il bilancio, in un anno, dell'operato dei carabinieri del comando provinciale di Genova contro le truffe ai danni degli anziani. I numeri sono stati divulgati mercoledì in occasione della festa dell'Arma e si riferiscono al periodo che da giugno 2023 arriva a oggi. 

Quello delle truffe agli anziani è uno dei reati considerati più odiosi perché tentano di colpire apposta, economicamente ed emotivamente, le persone più fragili. E le operazioni dei carabinieri del reparto operativo e dei nuclei di compagnia del comando provinciale di Genova hanno interessato non solo l'area metropolitana genovese ma anche buona parte del territorio nazionale. 

In un anno sono state sgominate vere e proprie associazioni a delinquere, con l'arresto - come scritto sopra - di trenta persone, e la denuncia di altre settanta. Tra le truffe più comuni, quella dei malviventi che contattano le anziane vittime dicendo che uno dei loro figli è in difficoltà per vari motivi e chiedendo urgentemente denaro o preziosi per aiutarli. Spesso viene usata la tecnica del finto incidente con i truffatori che dicono di essere avvocati o persino carabinieri, ma occorre stare attenti anche ai falsi tecnici che si recano a casa.

È stato possibile recuperare denaro contante, oro e preziosi, per un valore di decine di migliaia di euro: tutti restituiti alle anziane vittime, felici di riappropriarsi non solo dei propri valori, ma di oggetti che in buona parte costituiscono anche cari ricordi.

Andando un po' più indietro nel tempo, a inizio 2023 si ricorda anche la vasta operazione Trickster portata avanti dal nucleo investigativo che, in collaborazione con la polizia polacca, tedesca, svizzera e l'Europol, ha permesso l'esecuzione di un mandato di arresto europeo nei confronti di più persone. Erano stati arrestati anche diversi cittadini polacchi, colti sul fatto mentre truffavano anziani in tutto il nord Italia (anche a Genova) e in Europa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe agli anziani: i carabinieri arrestano 30 persone in un anno

GenovaToday è in caricamento