menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I figli fanno confusione così il padre riesce a piazzare le monete false

Alcuni giorni fa si è presentato con i figli piccoli in un compro oro del centro storico per vendere 4 mezzi marenghi d'oro, risultati poi falsi. Scoperto, ha raccontato di aver trovato le monete in un cassonetto della spazzatura a Rapallo

Alcuni giorni fa si è presentato con i figli piccoli in un compro oro del centro storico per vendere 4 mezzi marenghi d'oro. Nella confusione creatasi per la presenza dei bambini piccoli, l’esercente ha pesato in tutta fretta le monete e ha pagato la somma di 315 euro. Non si è però dimenticato di fotocopiare la carta d’identità dell’uomo e così, quando ha potuto con più calma esaminare le monete e si è accorto che non erano affatto d’oro, ha presentato denuncia al commissariato Centro.

Ieri sera, a conclusione di un’indagine lampo, gli investigatori sono risaliti al domicilio dell’uomo presso un centro d’accoglienza in via del Boschetto, dove effettivamente lo hanno rintracciato.

Una volta accertata l’identità dell’indagato, che ha esibito la stessa carta d’identità fotocopiata dal negoziante, hanno chiesto conto dei marenghi e del denaro indebitamente ricavato dalla vendita.

Il 26enne ha raccontato di aver trovato le monete in un cassonetto della spazzatura a Rapallo e di aver già speso parte della somma. Gli agenti hanno comunque recuperato 200 euro in contanti e, in un cassetto del comodino, hanno rinvenuto altre 18 monete apparentemente d’argento.

È stato inoltre sequestrato un elettrostimolatore medicale di probabile provenienza furtiva. L’uomo è stato denunciato per i reati di truffa e ricettazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento