menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gas: rilevatori di fughe a cifre esorbitanti, la nuova truffa sbarca a Genova

Dopo aver affisso nei portoni dei volantini informativi, alcuni incaricati passavano nei palazzi convincendo i malcapitati ad acquistare un apparecchio per rilevare le fughe di gas, facendo pressione sulle ignare vittime

Albaro, il centro, Foce, Marassi, San Fruttuoso e Sturla. Sono queste al momento le zone dove in alcuni portoni sono apparsi dei fantomatici volantini che invitano i condomini a prevenire le fughe di gas, annunciando il prossimo passaggio di un tecnico.

Gli incaricati dell'azienda, realmente esistente e con sedi fra Milano e Brescia, poi si presentano alle porte dei residenti per proporre un dispositivo in grado di rilevare eventuali fughe di gas e monossido di carbonio.

L'apparecchio, valore di mercato fra i 20 e i 30 euro, viene venduto a 249 euro. Già questo non favorisce certo gli acquirenti, ma fin qui è troppo poco per classificare questi venditori come truffatori.

Ma quello su cui sta lavorando la polizia sono i metodi con cui le persone vengono convinte ad acquistare il prodotto, quasi fosse obbligatorio averlo. E non sono mancati casi in cui il pensionato di turno ha denunciato la scomparsa del libretto di assegni o altri averi.

La squadra di venditori d'assalto pare spostarsi un po' in tutto il centro nord Italia e ora sembra aver messo le tende a Genova. Alla fine del 2012, tre incaricati dell'azienda erano finiti in manette per un episodio simile avvenuto a Figline Valdarno in provincia di Firenze. Evidentemente la lezione non è bastata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento