Cronaca San Fruttuoso / Piazza Giovanni Martinez

San Fruttuoso: ricercato tenta truffa in banca con documento falso

Dopo aver aperto un conto in banca con un documento falso si è presentato diverse volte reclamando il rilascio della carta bancomat, che avrebbe consentito prelievi fino a 1.500 euro senza che sul conto corrente vi sia depositata tale cifra

Le volanti della polizia hanno arrestato un genovese di 61 anni pregiudicato in esecuzione dell'ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Genova per espiare la pena detentiva di 2 anni. L'arrestato è stato fermato in piazza Martinez dove aveva tentato una truffa ai danni di un istituto di credito.

Tutto ha inizio il 3 settembre scorso quando l'uomo ha aperto un conto corrente presso l'agenzia bancaria, presentando la propria carta d'identità e codice fiscale. L'impiegato, come previsto per i nuovi clienti non conosciuti, ha avviato gli accertamenti previsti, che hanno fatto emergere delle anomalie sul documento d'identità presentato, la cui foto non corrisponderebbe a quella del titolare dello stesso.

L'esame della copia fotostatica del documento, successivamente acquisita dagli operanti, ha inoltre evidenziato difformità nei timbri e nei caratteri impressi. Per tale motivo il conto corrente è stato immediatamente bloccato e il direttore della filiale ha presentato denuncia.

Nei giorni successivi l'uomo si è presentato diverse volte reclamando il rilascio della carta bancomat, che avrebbe consentito prelievi fino a 1.500 euro senza che sul conto corrente vi sia depositata tale cifra, ma in tutte le circostanze è riuscito ad allontanarsi prima dell'arrivo delle pattuglie.

Ieri mattina il soggetto si è presentato nuovamente per chiudere il conto e ritirare la somma di 50 euro versata per aprirlo e questa volta l'immediato invio di una pattuglia ha consentito di intercettarlo proprio sulla soglia della banca.

Alla richiesta di un documento, il fermato ha dichiarato di aver perso la carta d'identità e ha declinato le generalità con cui era stato aperto il conto corrente. Accompagnato in questura, le procedure di identificazione hanno fatto emergere le reali generalità dell'uomo, a cui carico è emerso il provvedimento di cattura.

Il 61enne è stato pertanto arrestato e denunciato per i reati di tentata truffa, sostituzione di persona, false attestazioni a pubblico ufficiale e falsità materiale commessa da privato.

Ieri pomeriggio le volanti hanno rintracciato il vero intestatario della carta d'identità, un genovese coetaneo dell'arrestato, che ha regolarmente esibito il proprio documento che è apparso autentico e diverso da quello utilizzato per il tentativo di truffa.

Tuttavia alcune incongruità hanno insospettito gli operatori che hanno approfondito gli accertamenti finché l'uomo ha ammesso di conoscere l'arrestato e di averlo aiutato fornendogli il documento da contraffare e realizzando con lui altre truffe, consistenti nell'acquisto di apparecchi telefonici costosi accendendo mutui non onorati, per ciascuna delle quali ha ricevuto un compenso di 150 euro. Per tale motivo è stato a sua volta denunciato per il reato di favoreggiamento personale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Fruttuoso: ricercato tenta truffa in banca con documento falso

GenovaToday è in caricamento