rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca Marassi / Via Antonio Burlando

Truffa raccolta fondi alluvione: raggirata signora di 80 anni

Una giovane si è presentata in casa dell'anziana signora qualificandosi come volontaria per la raccolta fondi a favore degli alluvionati dello scorso 4 novembre. Sono stati rubati 2600 euro in contanti

La volante del Commissariato San Fruttuoso è intervenuta presso l’abitazione in via Burlando sulle alture di Marassi di una genovese ottantottenne, vittima di una truffa.

Poco prima infatti, presso l’abitazione dell’anziana, si era recata una giovane che si era presentata come volontaria dedita alla raccolta di fondi e altro materiale in favore delle vittime dell’alluvione. L’anziana faceva accomodare la giovane in cucina e le offriva un bicchiere d’acqua, chiacchierando con lei per alcuni minuti, fino a quando la donna si allontanava, senza peraltro chiedere nulla in donazione.

L’anziana a quel punto si insospettiva e andava a controllare i propri averi, constatando la sottrazione della somma di circa 2600 euro in contanti, custoditi all’interno di due buste in una libreria.

Essendo l’anziana rimasta sempre con la giovane, è presumibile che quest’ultima abbia riaperto, senza farsene accorgere, la porta dell’abitazione, consentendo ad un complice di introdursi nella stessa e di sottrarre il denaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa raccolta fondi alluvione: raggirata signora di 80 anni

GenovaToday è in caricamento