Cronaca

Treni, a Genova il primo Vivalto con telecamere di sicurezza "live"

Entro l'estate il nuovo sistema di videosorveglianza in tempo reale sarà esteso a tutti i dodici treni in circolazione nel nodo di Genova, sulle linee costiere di ponente e di levante

Importante novità per la sicurezza a bordo dei treni. Ieri, giovedì 16 marzo, è stato infatti presentato a Genova il primo treno Vivalto in Italia dotato di telecamere e monitor per la diffusione in tempo reale dele immagini. Tutti i dodici treni Vivalto della Direzione regionale Liguria di Trenitalia in circolazione nel nodo di Genova, sulle linee costiere di ponente, di levante fino alle località delle 5 Terre e sulla relazione con Acqui Terme saranno dotati, entro l’estate, del nuovo sistema di videosorveglianza con un investimento complessivo in Liguria di circa 300mila euro. Sistema che, poi, sarà esteso a tutta la flotta nazionale con un investimento di 2,9 milioni.

Grazie al nuovo sistema, presentato dal direttore della divisione passeggeri regionale Trenitalia Liguria Marco Della Monica insieme allassessore regionale ai trasporti Giovanni Berrinoventinove monitor diffonderanno in diretta le immagini a colori di altrettante telecamere presenti all'interno del convoglio. Una novità assoluta in grado di offrire un viaggio più sereno e confortevole che funziona anche come deterrente per malintenzionati e vandali. Oltre alla trasmissione in diretta, durante il viaggio, tutto il flusso video di ciascuna telecamera è registrato su un hard disk e, in caso di necessità, può essere messo a disposizione del personale di Pubblica Sicurezza.

Le telecamere a bordo costituiscono un utilissimo strumento per disincentivare attività illecite e individuare più facilmente gli autori di eventuali atti vandalici. Le immagini,infatti, possono facilitare il lavoro delle forze dell’ordine nell’individuare e fermare i diretti responsabili contestando loro i danni causati. Sono anche un valido supporto alla security del personale di bordo ancorché gli episodi di aggressione hanno registrato un netto calo: dall’inizio dell’anno è stato denunciato un solo caso contro i sei registrati nello stesso periodo dello scorso anno. I monitor possono essere personalizzati alternando le immagini provenienti dalle telecamere alle informazioni utili per il viaggio (velocità, temperatura interna/esterna, orari di fermata).
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, a Genova il primo Vivalto con telecamere di sicurezza "live"

GenovaToday è in caricamento