menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treni: lento ritorno alla normalità, sospeso lo sciopero

Sabato da incubo per i pendolari genovesi. Interrotta la linea La Spezia-Genova, tantissimi ritardi sul tratti in direzione Milano e Torino. Il sole sta facilitando un ritorno alla normalità

Genova - Sabato da incubo per le migliaia di persone che si sono messe in viaggio in treno tra innumerevoli ritardi, soppressioni e addirittura chiusure di tratti ferroviari.

Intorno alle 16.00 Rfi aveva reso noto che la linea ferroviaria La Spezia-Genova era stata interrotta all'altezza di Corniglia, nello Spezzino, per allagamento di una galleria. Inizialmente nella galleria Biassa, interessata dall'allagamento, i treni circolavano in direzione alternata su un solo binario. Ma la situazione si è aggravata e per motivi di sicurezza la circolazione è stata interrotta.

La situazione è tornata alla normalità solo alle ore 18.00 quando è stata riattivata la circolazione ferroviaria interrotta sulla linea Genova-La Spezia all'altezza di Corniglia, in provincia di Spezia. Alle 17:40 i tecnici hanno dato il nulla osta al transito di convogli all'interno della galleria Biassa, rimasta allagata seppur la circolazione sia rimasta a senso unico alternato su un solo binario.

Disagi anche alle linee Genova-Milano e Genova-Torino. Ghiaccio sui binari e inevitabili ripercussioni su una circolazione che si è snodata a rilento per tutta la giornata di sabato.

Immediate le richieste di rimborso da parte della Regione Liguria a Trenitalia per i disagi ferroviari avvenuti nella giornata di ieri per quanto accaduto sulle linee Genova-Milano e Genova-Torino. "Nonostante tutte le procedure avviate, i provvedimenti per contenere i disagi, i piani di emergenza, sono bastate due dita di neve e una galaverna per mandare tutto il sistema in crisi - ha dichiarato l'assessore regionale ai Trasporti, Enrico Vesco -. Mi rifiuto di credere che non esista un sistema per impedire che tutto questo avvenga". Per Vesco, le responsabilità principali sono di Rfi "per aver sottovalutato l'ondata di maltempo, di freddo e di ghiaccio". Per questo l'assessore ha convocato lunedì in Regione Liguria Rfi e Trenitalia "anche per valutare la richiesta di danni aggiuntivi, oltre alle penali previste dal contratto di servizio, da ripetere ogni volta che ci troviamo di fronte a un disservizio enorme come quello a cui sono stati sottoposti i passeggeri che andavano al lavoro in questi giorni" ha detto.

Oggi, domenica 16 dicembre, la circolazione sta lentamente tornando alla normalità, agevolata dal sole che splende su Genova. Sospeso lo sciopero dei treni che avrebbe dovuto iniziare proprio nella giornata di oggi e continuare fino a lunedì 17 dicembre.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento