Frana a Santa Margherita, mezzo deragliato a Principe: circolazione dei treni paralizzata

Mattinata da incubi per tutti i viaggiatori. Nel Tigullio il fianco della collina ha ceduto investendo un regionale, in città un mezzo d'opera è uscito dai binari: su ferro non si circola

Cancellazioni, ritardi e attese interminabili, in certi casi sotto la pioggia: mattinata da incubo per chi ha dovuto o deve usare il treno a causa di un mezzo di servizio deragliato nei pressi nella stazione di Genova Principe e di una frana che si è verificata alla stazione di Santa Margherita Ligure e che ha investito un regionale, provocando un altro deragliamento.

Treni in ritardo: frana a Santa Margherita, investito convoglio

Tutto è successo nelle prime ore della mattina, intorno alle 6: paralizzate le linee Genova - Ventimiglia e Genova - La Spezia, e se nel primo caso nessun passeggero è rimasto bloccato a bordo di treni, nel secondo si è reso necessario recuperare i viaggiatori del regionale deragliato a causa della frana (si tratta dell’11361 che da Brignole viaggia verso La Spezia Centrale) e farli salire su un bus per portarli quanto più vicino possibile a destinazione, il tutto sotto una pioggia incessante. 

La frana all’altezza della stazione di Santa Margherita è stata causato dal crollo di un muro di contenimento che delimita la linea ferroviaria, che ha ceduto dopo una nottata di piogge intense: «Il movimento franoso è dovuto all'eccezionale quantitativo di acqua proveniente da aree non di competenza ferroviaria», sottolinea Rfi.

Stazione Principe, stop ai treni per mezzo d'opera deragliato

I tecnici di RFI sono a lavoro per ripristinare interamente il servizio, ma i ritardi, in una mattinata già complicata dal maltempo, alle 10 superavano ancora i 60 minuti (in certi casi i 100) sia sulla linea Genova - La Spezia sia sulla Genova - Ventimiglia, dove è uscito dai binari un mezzo d’opera di una ditta esterna a Rfi adibito alla manutenzione della linea. I treni Genova - Busalla sono cancellati, così come quelli metropolitani Voltri - Nervi. A disposizione dei viaggiatori i servizi Arquata Scrivia - Genova Principe / Brignole e viceversa e Savona - Sestri Levante.

«Mia figlia studentessa, bloccata in stazione a Brignole tra altri centinaia tutti in ritardo, per farsi fare in una coda infinita tra lavoratori la giustificazione del ritardo - si sfoga Cristina Arlia - Mentre dalle 9 molte scuole non fanno più entrare. Ferrovieri che litigano, fuori diluvia, caos più totale e bus bloccati. I nostri figli non sanno più come tornare indietro ad un'ora da casa».

Trenitalia ha annunciando di avere istituito un servizio su gomma con 7 autobus per i viaggiatori del trasporto regionale nel nodo di Genova, e potenziato l’assistenza ai viaggiatori nel nodo di Genova con 22 ferrovieri in più rispetto a quelli già previsti in servizio. Soltanto due settimane fa un treno merci era deragliato poco distante della stazione di Rapallo, facendo sfiorare la tragedia alla luce del carico di cloforformio che portava con sè.

Caos circolazione ferroviaria, Berrino: «Liguria provata dalle piogge»

«Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma le forti piogge e il maltempo degli ultimi giorni hanno messo a dura prova il nostro territorio dal punto di vista idrogeologico. Al momento i treni procedono su un unico binario invece di due, a causa dei lavori necessari per la messa in sicurezza»: così l'assessore regionale ai Trasporti, Gianni Berrino, ha commentato la disastrosa situazione della mattinata per quanto riguarda la circolazione ferroviaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Sicuramente quanto accaduto non è dovuto a cause tecniche-ferroviarie, ma al perdurare delle piogge e del maltempo e alle avverse condizioni meteo - ha aggiunto Berrino - I ritardi che si stanno accumulando sono dovuti alla saturazione della linea e all’elevato numero di treni per rispondere alla sempre crescente domanda di trasporto e alla volontà regionale di garantire la mobilità, oltre alla necessità di ripristinare le condizioni di sicurezza».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Covid-19, Bassetti: «Con questo virus conviveremo per i prossimi anni»

  • Lite fra vicini di casa degenera, due feriti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento