Cronaca

Treno fermo e passeggeri bloccati tra san Quirico e Ronco… ma è un’esercitazione

L'operazione è stata organizzata dal gruppo Fs insieme con Protezione Civile regionale, 118 e polizia Ferroviaria per testare la reazione alle emergenze

Un Intercity fermo in galleria sulla linea Genova - Milano, decine di passeggeri impauriti bloccati nella notte per un calo di energia elettrica, sul posto tecnici di Rfi e Regione e volontari del 118: uno scenario da incubo, fortunatamente allestito “ad arte” da Ferrovie dello Stato per un’esercitazione di emergenza coordinata con la Prefettura di Genova.

All’operazione hanno partecipate le squadre di primo intervento del Gruppo FS Italiane insieme con il 118 di Genova, la Protezione Civile della Regione Liguria e la Polizia Ferroviaria, tutti riuniti per simulare un guasto nella galleria Ronco, tra San Quirico e Ronco Scrivia, un treno rimasto fermo per mancanza di alimentazione e i necessari soccorsi ad alcuni passeggeri colti da malore.

L’esercitazione si è svolta secondo manuale: nel constatare il guasto il personale di Trenitalia in servizio sul treno ha informato la Sala Operativa di Rete Ferroviaria Italiana, che ha richiesto l’intervento del 118, arrivato sul posto per prestare i primi soccorsi e fornire assistenza ai passeggeri. Sono state inoltre allertate le sale operative della Protezione Civile regionale e della Polfer, che hanno fornito supporto e assistenza per tutta la durata dell’operazione. Che si è conclusa con successo, senza alcuna ripercussione sulla circolazione dei treni, e ha consentito di testare la rapidità e l’efficacia dei soccorsi in caso di emergenze, come per esempio quella che si è verificata lo scorso, quando un Intercity è rimasto fermo sui binari tra Rapallo e Zoagli proprio per un guasto alla rete elettrica, causata dalla caduta di un albero sui fili durante la tempesta che si è abbattuta sul levante genovese, sul Golfo Paradiso e sul Tigullio.

In quel caso i passeggeri, circa 200, erano diretti a Milano ed erano rimasti bloccati per diverse ore sul treno prima di scendere aiutati dai Vigili del fuoco. Trenitalia aveva quindi allestito un servizio di bus navetta per accompagnarne parte alla stazione di Brignole, e sistemare gli altri in albergo in attesa che la linea venisse ripristinata. 

«L’esercitazione rientra tra le iniziative programmate periodicamente per monitorare l’efficacia del flusso comunicativo e della catena del coordinamento, nonché la prontezza dell’intervento delle strutture del territorio. Il tutto per migliorare gli standard di sicurezza e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente - fa sapere il gruppo FS - Obiettivo comune è  testare i piani di emergenza interni (PEI) delle gallerie, il Piano Generale di Emergenza (PGE), e collaudare sul campo il sistema di intervento tecnico e di assistenza previsto dai protocolli d’intesa stipulati tra il Gruppo FS, Protezione Civile regionale e 118».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno fermo e passeggeri bloccati tra san Quirico e Ronco… ma è un’esercitazione

GenovaToday è in caricamento