Ferrovie, entrano in servizio i due nuovi treni Jazz

Consegnato ufficialmente alla stazione di Principe il primo dei due nuovi convogli che circoleranno sulla linea ligure. Il secondo arriverà la prossima settimana

Sono stati consegnati oggi, con tanto di cerimonia istituzionale e taglio del nastro, i  primi due nuovi treni Jazz destinati alla linea ferroviaria ligure.  

La consegna si è tenuta venerdì pomeriggio al binario 11 della stazione di Genova Piazza Principe, alla presenza del poresidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, dell’assessore Regionale ai Trasporti, Giovanni Berrino, del aindaco di Genova, Marco Bucci, dell’amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, Orazio Iacono e del direttore Divisione passeggeri regionale Trenitalia, Maria Giaconia.  

La consegna arriva a cinque mesi dalla firma del contratto di servizio tra Regione e Trenitalia, siglato a gennaio, che prevede una fornitura da parte di Trenitalia di 48 nuovi treni destinati a pendolari e turisti. Entro l’estate saliranno a cinque i treni Jazz in circolazione in Liguria, cui si aggiungeranno, dal 2020, 28 treni Rock e 15 Pop. Con i 20 Vivalto già in esercizio, la flotta risulterà così completamente rinnovata e, entro i prossimi cinque anni, più giovane di quasi 20 anni.

Il primo dei due nuovi treni Jazz è subito in servizio come Regionale 6184 sulla linea Savona-Ventimiglia: partenza prevista alle 15.55, arrivo nella stazione di confine alle 17.47 per poi proseguire con un turno di più collegamenti giornalieri da Genova al ponente ligure. Il secondo treno Jazz entrerà in servizio a partire dalla prossima settimana: si tratta di treni lunghi 82,2 metri e larghi 2,9 metri, in grado di viaggiare a una velocità massima di 160 km orari. 

Progettato secondo nuovi standard di comfort, sicurezza e accessibilità, conta 309 posti a sedere, più due per disabili in carrozzella. L’ingresso alle carrozze “a raso” del marciapiede facilita la salita dei passeggeri, mentre le pedane retrattili permettono un accesso agevole anche alle persone a ridotta capacità motoria. Tra i servizi a bordo ci sono l’impianto di videosorveglianza live globale, schermi luminosi interni visibili da ogni punto del treno per le informazioni, impianto di sonorizzazione, scritte in braille, prese di corrente a 220 V per l’alimentazione di cellulari e pc portatili.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento