Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

I mezzi pubblici gratis hanno fatto cambiare abitudini a un genovese su tre

Il 33% degli intervistati da Moovit ha deciso di cambiare modo di spostarsi nei giorni della gratuità del trasporto pubblico, abbandonando momentaneamente il mezzo privato in favore di quello pubblico

Moovit, l'app per la mobilità urbana utilizzata da oltre 650 milioni di persone, ha condotto un sondaggio tra i suoi utenti, che risiedono nella città di Genova, per valutare l'impatto del trasporto pubblico gratuito offerto a seguito dell'emergenza viabilità. Al sondaggio, inoltrato a un segmento ristretto e casuale di utenti dell'app nel capoluogo ligure, hanno risposto circa duemila persone.

Mezzi pubblici gratis, la conoscenza e il gradimento dell'iniziativa

Il 96% degli utenti che hanno risposto al sondaggio al termine delle due settimane di gratuità era a conoscenza di questa misura straordinaria messa in campo dal Comune di Genova insieme all'Amt, il restante 4% non ne sapeva nulla. La misura è stata apprezzata dall'88% degli utenti, solo il 12% degli intervistati non era d'accordo.

Il cambiamento di abitudini

«Hai cambiato le tue abitudini con il trasporto pubblico gratuito?» è il secondo quesito a cui hanno risposto gli utenti genovesi di Moovit. Il 33% degli intervistati ha deciso di cambiare modo di spostarsi nei giorni della gratuità del trasporto pubblico, abbandonando momentaneamente il mezzo privato in favore di quello pubblico. Il 10% ha preferito continuare a utilizzare i mezzi privati, il 57% già utilizzava frequentemente i mezzi pubblici.

Il 33% dei nuovi utenti, come si comportavano prima e cosa faranno?

Nel segmento del 33% dei nuovi utenti, quindi utenti che per la prima volta dopo tanto tempo hanno deciso di utilizzare nuovamente il trasporto pubblico, abbiamo posto due quesiti specifici. Il primo per conoscere le loro abitudini prima di questa misura straordinaria: il 44% sceglieva il mezzo privato perché il tempo impiegato era inferiore rispetto a quello in autobus o metropolitana, il 44% si spostava in un altro modo perché non riteneva il trasporto pubblico un'opzione valida per diverse ragioni mentre il 12% non si era mai informato del tragitto da percorrere con i mezzi. Il secondo quesito per verificare invece il possibile impatto futuro di questa iniziativa: il 30% di essi ha affermato che sta valutando concretamente la possibilità di acquistare un abbonamento per la prima volta o dopo tanto tempo, il 28% ha affermato che terminata la gratuità sarebbe tornato a utilizzare il mezzo privato come era solito fare prima dell'emergenza viabilità mentre il 42% è ancora indeciso su come muoversi nei prossimi giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I mezzi pubblici gratis hanno fatto cambiare abitudini a un genovese su tre

GenovaToday è in caricamento