Cronaca

Arenzano: recinto con corrente elettrica come trappola per animali

Il blitz notturno della Forestale di Arenzano ha portato allo scoperto la micidiale trappola, che la donna alimentava con la corrente di casa

Una donna di 64 anni è stata denunciata dopo che una pattuglia della Forestale di Arenzano ha scoperto nella sua proprietà una micidiale trappola per animali alimentata a corrente elettrica.

La 64enne aveva collegato la corrente a 220 Volt di casa a un recinto posto nei terreni di sua proprietà, lasciando libero il solo lato d'ingresso: un ingegnoso quanto micidiale modo per catturare animali selvatici, che una volta entrati rimanevano intrappolati. La posizione della donna, denunciata a piede libero alla Procura della Repubblica di Genova, è ulteriormente aggravata dal pericolo che il recinto elettrificato rappresentava per ignari passanti ed escursionisti, che sfiorando i fili avrebbero potuto rimanere fulminati.

Le pattuglie della Forestale sono intervenute nella notte tra venerdì e sabato e, dopo avere verificato l'effettiva presenza di corrente elettrica, hanno provveduto a perquisire l'abitazione della 64enne, sequestrando tutto il materiale necessario per il funzionamento della trappola. Le indagini sono state coordinate dal pubblico ministero Alberto Landolfi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arenzano: recinto con corrente elettrica come trappola per animali

GenovaToday è in caricamento