Cronaca Via Angelo Siffredi

Traffico post Morandi, nuove telecamere in lungomare Canepa, via Siffredi e sulla Guido Rossa

Tre nuovi sistemi di videosorveglianza sono stati installati in altrettante zone considerate a rischio dal punto di vista della circolazione dopo la tragedia del 14 agosto

Aumentano gli “occhi elettronici” sulle strade genovesi: a partire da mercoledì sono stati attivati 3 nuovi sistemi di videosorveglianza, per un totale di 11 telecamere, per controllare il traffico in arterie considerate fondamentali per il traffico - e dunque molto congestionate - dopo il crollo del ponte Morandi.

Le nuove telecamere sono state installate e attivate sulla strada a mare Guido Rossa, in via Siffredi, all’altezza di piazza Savio, e in lungomare Canepa, all’altezza dell’incrocio con via Molteni: punti che nelle ultime settimane, complice la tragedia del 14 agosto, hanno registrato un incremento esponenziale del traffico e spesso sono stati teatro di incidenti, soprattutto via Siffredi, dove i numerosi cambi di viabilità per gestire il flusso da e per l’autostrada e l’alta presenza di mezzi pesanti hanno causato parecchi disagi alla circolazione. 

La progettazione e la configurazione dei nuovi sistemi di monitoraggio sono state curate dall’ufficio Rete Cittadina della Direzione Sistemi Informativi, che su un’unica piattaforma già in possesso del Comune ha integrato le nuove installazioni realizzate da Aster con le 37 telecamere dedicate al monitoraggio del traffico già in uso al Centro Operativo Automatizzato e le 22 del circuito Città Sicura. In totale salgono dunque a 70 gli occhi elettronici destinati al controllo del traffico in città.

«Questo potenziamento di telecamere, inserite in una più ampia rete di monitoraggio dedicato, serve a fronteggiare l’imponente aumento della traffico di questi giorni e ci consentirà di perfezionare anche in tempo reale i nostri interventi  - ha spiegato Stefano Balleari,  vicesindaco con delega alla Mobilità - Sin dal primo momento in cui è avvenuta la tragedia di Ponte Morandi, come amministrazione comunale ci siamo attivati con tutte le nostre energie e potenzialità ideando e mettendo in campo iniziative e correttivi per cercare di limitare il più possibile gli inevitabili disagi causati dell’emergenza». Soddisfatti anche l’assessore alla Sicurezza, Stefano Garassino, e il collega ai Lavori Pubblici, Paolo Fanghella, che in mattinata hanno partecipato alla presentazione del progetto al Matitone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico post Morandi, nuove telecamere in lungomare Canepa, via Siffredi e sulla Guido Rossa

GenovaToday è in caricamento