menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Invasione di topi in città: in centro storico parte una nuova sperimentazione

Dopo gli allarmi lanciati dai residenti di Sampierdarena e da quelli della città vecchia, che richiamano decine di altre segnalazioni in tutta la città, Tursi prova a cambiare passo

Topi che saltano fuori dai cassonetti della spazzatura, che fuoriescono dagli scavi dei cantieri, che scorrazzano sull'acciottolato dei vicoli a pochi passi dalle gambe e dai piedi nudi dei turisti: in questo luglio sempre più caldo, la questione topi e la loro presenza in città è diventata oggetto di moltissime segnalazioni (e lamentele) da parte dei genovesi, che quasi da ogni quartiere segnalano la presenza dei roditori.

La situazione più problematica sembrano viverla i residenti di Sampierdarena, dove sono già state portate a termine due derattizzazioni, e del centro storico. E dell'argomento se n'è alla fine parlato anche in consigli comunale, con le consigliere Lodi (Pd) e Fontana (Lega) che hanno presentato un'interrogazione all'assessore all'Ambiente, Matteo Campora, chiedendo che tipo di provvedimenti si siano adottati per far fronte all'invasione. 

Campora, dal canto suo, non ha potuto fare altro che ammettere che «la situazione è complessa, e va costantemente monitorata», illustrando gli interventi già portati a termine e annunciando di essere al lavoro su una nuova sperimentazione. Luogo prescelto, il centro storico, dove gli uomini di Amiu Bonifiche (che insieme all'Ufficio Animali gestiscono queste problematiche) ad agosto inizieranno a sostituire le trappole-esca usati sino a oggi, quelli a forma di T rovesciata, con altri erogatori di topicida a scatola: l'obiettivo è valutare quale dei due metodi sia più efficace, in modo da adottarlo poi anche nel resto della città.

«L'Ufficio Animali e Amiu Bonifiche continueranno a portare avanti gli interventi immediati - ha detto Campora - ma è vitale che anche i cittadini contribuiscano evitando di lasciare a terra o in giro cibo. Abbiamo effettuato recentemente diversi sopralluoghi a seguito di segnalazioni, e disposto ulteriori interventi di derattizzazione. Ad aprile ci siamo occupati dell’intera via Sampierdarena, concentrandoci in particolare sulla zona dei Magazzini del Sale, e il 12 luglio abbiamo fatto un altro intervento straordinario riposizionando una quarantina di erogatori con esca. Per lungomare Canepa, essendoci un’opera di cantierizzazione, abbiamo chiesto delle verifiche e ci muoveremo con i titolari dei lavori».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento