Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Culturista 33enne stroncato da un malore, trovati medicinali proibiti

La vittima è un genovese, che si era trasferito da alcuni mesi a Tiglieto. A dare l'allarme è stata la sua fidanzata. Aperta un'inchiesta

La procura di Genova, attraverso il sostituto procuratore Giovanni Arena, ha aperto un'inchiesta per fare luce sulla morte di un body builder genovese di 33 anni, F. C. le sue iniziali, stroncato da un malore la sera del 10 agosto nella sua casa di Tiglieto, dove si era trasferito da alcuni mesi.

Il sospetto è che il giovane seguisse un piano preciso di assunzione di anabolizzanti, redatto al momento non si sa da chi. Nel mirino dei carabinieri, a cui sono affidate le indagini, sono finite due palestre, una genovese e una situata nel basso Piemonte.

Ma gli inquirenti vogliano chiarire anche la presunta assunzione da parte del 33enne di farmaci venduti a pazienti oncologici. I carabinieri vogliono capire se il giovane ne sia venuto in possesso grazie alla complicità di medici e farmacisti.

Nel frattempo si attendono i risultati dell'autopsia, effettuata dal medico legale Maria Lucrezia Mazzarella, che dovrebbero fornire elementi utili a individuare le cause del decesso del 33enne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Culturista 33enne stroncato da un malore, trovati medicinali proibiti

GenovaToday è in caricamento