menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terzo valico: 'no Tav' manifestano davanti a Palazzo Tursi

I manifestanti si sono dati appuntamento in via Garibaldi davanti a Palazzo Tursi mentre la giunta comunale è riunita per dare il via ai primi cantieri. Paolo Putti definisce l'opera «Un'infrastruttura inutile per sprecare 6 miliardi di soldi pubblici»

Genova - Un presidio dei 'No Tav' è in corso davanti alla sede del Comune di Genova contro il via ai lavori del Terzo Valico, l'alta velocità ferroviaria Genova-Milano. Una cinquantina i manifestanti finora in piazza con tamburi, striscioni e bandiere 'No Tav' mentre la giunta comunale è riunita per dare il via ai primi cantieri dell'opera.

«Un'infrastruttura inutile per sprecare 6 miliardi di soldi pubblici in una speculazione edilizia, anziché per il benessere dei cittadini», così il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle Paolo Putti definisce il Terzo Valico.

«L'unica velocità che vogliamo è quella della vostra scomparsa, burocrati parassiti, giù le mani dalle nostre valli»: è lo striscione steso dai manifestanti sulla facciata di palazzo Tursi. In piazza ambientalisti, esponenti della sinistra cittadina, il Movimento Cinque Stelle, esponenti dei centri sociali arrivati anche dal basso Piemonte (Ansa).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento