rotate-mobile
Cronaca

Terremoto: altre due scosse ravvicinate

Alle ore 15:38 di domenica 25 settembre Ingv ha registrato due scosse di terremoto, entrambe con epicentro a Bargagli. La prima di magnitudo 2.2 e la seconda di 2.5

Trema ancora la terra a Genova, alle ore 15:38 di domenica 25 settembre 2022 sono state registrate dall'Ingv due scosse di terremoto ravvicinate, entrambe con epicentro a Bargagli. La prima di magnitudo 2.2 e la seconda di magnitudo 2.5. Profondità 8 chilometri, sono state avvertite anche a Genova, ma in maniera più lieve rispetto a quella di giovedì scorso.

Continuano quindi le scosse dopo quella più forte, di magnitudo 4 (secondo l'ultima rilevazione dell'INGV), registrata alle ore 15:39 di giovedì 22 settembre con epicentro a Bargagli, seguita da altre nel corso della stessa giornata: alle 16:07 (magnitudo 1.9, Bargagli), 16:29 (1.8, Davagna) e 17:03 (1.8, Bargagli) prima di quella delle 17:32 di magnitudo 2.7, nuovamente avvertita da molte persone in Val Bisagno e anche nel centro di Genova. Nella notte di venerdì 23 settembre 2022 c'erano state altre tre scosse, la più forte alle 00:44, magnitudo 2.3, profondità 6 chilometri a Bargagli, seguita alle 00:48 da una seconda più debole (1.5 di magnitudo, epicentro Davagna) con una profondità di 9 chilometri. L'ultima alle ore ore 4:05, ancora a Bargagli, alla stessa profondità della precedente, ma con magnitudo 1.6. 

Un fenomeno che rientra in uno dei due scenari tratteggiati a Genova Today dal sismologo Stefano Solarino, primo ricercatore dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia "Nel caso in cui quella delle 15.39 sia stata la scossa più forte della sequenza, allora assisteremo ad altre scosse con magnitudo decisamente inferiori, anche una quarantina o cinquantina che in parte potrebbero essere non percepite dalla popolazione e che dureranno due, tre o quattro giorni". Nel secondo caso, invece: "Se quella delle 15:39 non fosse la scossa più grande e fosse un pre-shock di una scossa più importante, allora a questo punto è davvero impossibile fare alcuna previsione e bisogna vedere cosa succede e seguire l’evolvere della sequenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto: altre due scosse ravvicinate

GenovaToday è in caricamento