menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Telecamere nel bagno delle donne, istruttore denunciato per pedofilia

Un istruttore cinofilo di 46 anni residente a Mele (Genova) è stato sorpreso mentre smontava una telecamera nascosta nel bagno femminile a Rivoli (Torino), dove si svolgeva una gara canina. Le concorrenti volevano linciarlo

Genova - Quell'occhio elettronico appeso alla parete è passato inosservato a molte, ma non a tutte. Un istruttore cinofilo di 46 anni residente a Mele (Genova) è stato sorpreso mentre smontava una telecamera nascosta nel bagno femminile a Rivoli (Torino), dove si svolgeva una gara canina.

Ad accorgersi del marchingegno una frequentatrice della competizione che ha visto staccarsi da una parete una delle due telecamere e, scambiandola per una chiavetta usb, l'ha consegnata ai gestori del centro di addestramento. Questi ultimi hanno risistemato l'aggeggio elettronico prima di avvisare i carabinieri.


I mlitari hanno scoperto il genovese mentre smontava le telecamere. Smascherato, l'uomo è stato caricato in fretta e furia sulla gazzella per sottrarlo al linciaggio da parte di decine di concorrenti inferocite. Per lui una denuncia per tentata pornografia minorile e tentata detenzione di materiale pedopornografico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento