menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Vede la porta del vicino aperta e chiama la polizia, trovati quasi 3 kg di eroina

Maxi sequestro di droga da parte delle volanti in via Teglia. All'arrivo di un diciottenne, gli agenti sono usciti allo scoperto e hanno arrestato il giovane

Mercoledì 29 gennaio 2020 i poliziotti dell'ufficio prevenzione generale sono intervenuti presso un appartamento in via Teglia dopo la segnalazione di un residente, che aveva notato la porta d'ingresso di un vicino scardinata. Gli agenti sono così entrati notando che l'appartamento non era usato come abitazione in quanto sprovvisto di corrente elettrica e vi era materiale edile come se fossero in corso dei lavori.

Gli operatori hanno perlustrato tutta la casa senza trovare nessuno, scovando però, grazie al forte odore emanato, cinque panetti di eroina per un peso complessivo di 2,750 chilogrammi, svariati oggetti per il confezionamento, una bombola del gas e delle candele, strumenti di solito usati per 'cucinare' la droga.

Appreso che in quell'abitazione non vive nessuno ma è frequentata da persone che di solito giungono a bordo di taxi sempre intorno alle ore 21, gli agenti si sono messi in attesa. Poco dopo si è fermato un taxi da cui è sceso un 18enne senegalese, che si è avvicinato all'abitazione per entrare ma, alla vista della polizia, ha tentato di allontanarsi, cercando di liberarsi di una chiave, risultata poi aprire l'appartamento in questione.

Immediatamente bloccato, il giovane pusher è stato trovato in possesso anche di tre cellulari ed è stato accompagnato presso il carcere di Marassi a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento