rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Centro / Via Cesarea

Teatro della Gioventù: l'ex gestore si è incatenato all'ingresso

Giulio Lavizzari, ex gestore del Teatro della Gioventù, si è incatenato questa mattina all'ingresso del teatro in via Cesarea per protestare contro lo sfratto: "La mia è una battaglia culturale"

Lo aveva promesso e lo ha fatto. L'ex gestore del Teatro della Gioventù, Giulio Lavizzari, si è incatenato stamattina all'ingresso della sala di via Cesarea per protestare contro lo sfratto esecutivo.

Il teatro, di proprieta' della Regione Liguria, è stato assegnato con regolare gara ad un nuovo gestore, la Hurly Burly. Questa mattina era prevista l'esecuzione d'ufficio, con l'ausilio della forza pubblica, dello sgombero.

''La mia e' una battaglia culturale in nome del teatro dialettale'', sostiene Lavizzari, il quale ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica per denunciare le ''strane anomalie'' che hanno contraddistinto la gara di assegnazione del teatro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro della Gioventù: l'ex gestore si è incatenato all'ingresso

GenovaToday è in caricamento