menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quarto: follia in via Carrara, taxista preso a sprangate

Episodio di violenza in via Carrara dove un taxista durante il proprio turno di lavoro è stato preso a sprangate da un automobilista

Violenta aggressione nella notte a un taxista, preso a sprangate durante il proprio turno di lavoro in via Carrara.

«L'aggressione brutale subita dal nostro collega alle 5 del mattino nel levante cittadino è un atto che purtroppo la dice lunga sui pericoli a cui sono esposti, quotidianamente, i tassisti soprattutto nelle ore notturne - dichiara Stefano Benassi, presidente della Cooperativa Radio Taxi Genova - Le modalità e la violenza, associati ai futili motivi e all'evidente stato di alterazione, in cui si trovava l'aggressore al momento dei fatti, sono davvero molto preoccupanti e riaccendono l'allarme sulle condizioni di sicurezza della nostra professione.

Il nostro collega si trova oggi con la macchina completamente sfondata, perforata dal tubo d'acciaio usato come arma dall'aggressore mentre il collega si trovava al posteggio di via Carrara dove stava per iniziare l'orario di servizio. Se l'episodio non si è concluso ancor più tragicamente è solo per fortuna. Vorrei puntualizzare che l’autore del folle gesto violento, in via di identificazione da parte delle forze dell’ordine, era un automobilista e non, come riportato da alcune fonti di stampa, un cliente. Pertanto l’aggressione non è avvenuta al termine di un alterco a bordo dell’auto, ma si è consumata mentre il nostro collega stazionava nel posteggio taxi di via Carrara, in attesa di iniziare il proprio turno di servizio.

Oltre a esprimere solidarietà per l'accaduto al collega, ci siamo immediatamente attivati come Cooperativa per fornire assistenza legale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

  • Costume e società

    Genova, quando i bambini andavano al mare con le "braghe redoggiae"

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento