menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sconto sulla Tari, Piciocchi: «Dipende dai morosi»

«Potrò essere più preciso sul numero dei contribuenti genovesi che potranno usufruire delle agevolazioni tariffarie solo al termine del recupero delle somme non versate dai cittadini negli ultimi quattro anni». Ha spiegato l'assessore Pietro Piciocchi

Il consiglio comunale di martedì 5 novembre 2019 è iniziato alle ore 14 con le interrogazioni a risposta immediata.

Fra gli altri interventi Guido Grillo (Fi), richiamando l'ordine del giorno approvato dal consiglio comunale circa la 'determinazione delle tariffe relative alla tassa sui rifiuti (Tari) per l'anno 2019', ha ricordato che l'Amministrazione ne intendeva attenuare l'impatto sulle famiglie genovesi, con un'attenzione particolare a quelle residenti nella zona del crollo del ponte Morandi, prevedendo l'erogazione di contributi in corso d'anno. «Cosa è stato fatto in tal senso?», la richiesta del consigliere.

La replica dell'assessore Pietro Piciocchi: «Al momento non ho ancora i dati definitivi in quanto siamo ancora in corso d'anno. Potrò essere più preciso sul numero dei contribuenti genovesi che potranno usufruire delle agevolazioni tariffarie solo al termine del recupero, da parte degli uffici, delle somme non versate dai cittadini negli ultimi quattro anni. I parenti delle vittime del crollo del ponte Morandi sono state esentate dal pagamento di un pacchetto di tributi comunali comprendente anche la Tari. Conto di portare in giunta la delibera per estendere tale esenzione anche al prossimo anno», ha concluso l'assessore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento