Svenuti su auto rubata a Cornigliano. Lui, senza patente, doveva essere ai domiciliari dalle 23 alle 6

I due sono stati svegliati e hanno detto di sentirsi entrambi male, tanto che sono stati accompagnati dall'ambulanza e scortati dal personale della Polizia Locale al pronto soccorso in codice verde

Sono stati ritrovati sul ponte di Cornigliano su un'auto rubata, nella notte tra venerdì e sabato. Ma non solo: lui era senza patente. E in più era pure già ai domiciliari con l'obbligo di rimanere in casa dalle 23 alle 6 ogni giorno. Quindi non avrebbe dovuto trovarsi in ogni caso fuori dal suo appartamento.

Sul posto 118 e Polizia Locale. Gli agenti del servizio notturno del sesto distretto e il funzionario di turno della Locale sono invervenuti poco dopo le 23, proprio su richiesta dei sanitari. A bordo dell'auto, ferma sul ponte, hanno trovato un uomo di 46 anni e una donna di 35, entrambi italiani, in stato di incoscienza. Il veicolo è stato immediatamente riconosciuto come provento di furto.

I due sono stati svegliati e hanno detto di sentirsi entrambi male, tanto che sono stati accompagnati dall'ambulanza e scortati dal personale della Polizia Locale al pronto soccorso in codice verde.

Nel frattempo, gli accertamenti seguenti all'identificazione presso la Questura hanno permesso di stabilire che l'uomo, senza patente, era sottoposto dal tribunale a restrizione di libertà con obbligo di rimanere al proprio domicilio dalle ore 23 alle 6. È stata presentata relazione per l'eventuale aggravamento della misura a causa dell'inosservanza. Inoltre, i due sono stati denunciati entrambi per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

  • Bassetti: «Gli studi seri dimostrano che il plasma iperimmune è come non usare nulla»

  • Vaccino covid: come facciamo a sapere quando sarà il nostro turno e come saremo contattati

Torna su
GenovaToday è in caricamento