Svastiche nei luoghi simbolo della Resistenza

I simboli del regime di Hitler sono comparsi anche nei pressi del Sacrario dei Martiri della Benedicta, storico luogo della memoria. Genova Antifascista li ha cancellati

Svastiche e simboli nazisti disegnate nei pressi di alcuni dei luoghi simbolo della Resistenza della Liguria. La denuncia arriva da Genova Antifascista che ha pubblicato sui social alcune fotografie spiegando di aver provveduto a cancellare tutti i simboli del regime criminale di Adolf Hitler.

Le svastiche sono comparse anche nei pressi del Sacrario dei Martiri della Benedicta, storico luogo della memoria per la lotta di Liberazione del nostro Paese. Qui la Guardia Nazionale Fascista guidata da un ufficiale tedesco trucidò i 75 partigiani catturati al termine degli scontri durati dal 6 alll'11 aprile 1944. In totale furono 147 i morti nelle fila della Resistenza. 

«In queste ultime settimane - ha spiegato Genova Antifascista - , in molte località della nostra regione sono riapparsi infami simboli nazisti su lapidi in ricordo di partigiani, su indicazioni stradali verso luoghi simbolo della resistenza ligure o vicino a sedi Anpi in quartieri genovesi storicamente operai. Come vedete, grazie all’intervento di attivi compagni, quegli ignobili scarabocchi sono spariti dando vita a murales resistenti». Anche il Calp, Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali, ha commentato: «Non c'è spazio per vecchi e nuovi fascismi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • Covid, Toti propone la "zona bianca”. E sul Natale: «Più libertà e qualche sacrificio dopo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento