Dopo Spagnolo sfregiato anche Don Gallo: svastica sul murales

I simboli nazisti sono già stati cancellati, ma sale la tensione

Dalla svastica sul murales dedicato a Claudio Spagnolo, nel quartiere di San Teodoro, a quella sul disegno che rappresenta Don Gallo, nella zona di Mura degli Angeli. L'estrema destra genovese ha alzato l'asticella e lo ha fatto andando a colpire due figure simboliche per i movimenti di sinistra. Il tifoso del Genoa Claudio Spagnolo, accoltellato a morte da ultras milanisti il 29 gennaio 1995 e il prete di strada scomparso nel 2013. 

Sfregiato il murales dedicato a Claudio Spagnolo

I vandali hanno infatti colpito in diverse zone della città (scritte inneggianti al fascismo sono apparse anche in via Bologna e a Sampierdarena) alzando il livello di tensione, con segni e simboli che non lasciano nessun dubbio sulla matrice del gesto. I murales sono stati immediatamente ripuliti, come segnalato da Genova Antifascista e dalla Comunità San Benedetto al Porto, ma tenere alta l'attenzione è oggi, più che mai, necessario.

Sugli episodi si è espressa anche la Cgil genovese: «Si tratta di gesti ignobili che non devono essere sottovalutati, gesti a nostro avviso gravi in quanto inneggiano ad un aggregato dichiaratamente neofascista e neonazista, in un periodo in cui forze che si richiamano al ventennio stanno rialzando la testa. La Camera del Lavoro Metropolitana di Genova ritiene che contro queste intimidazioni inaccettabili serva una risposta forte, compatta e democratica, da parte della città di Guido Rossa e decorata con la Medaglia d'Oro per la Resistenza. La Cgil di Genova è da sempre impegnata nella difesa dei valori fondanti la democrazia e contenuti nella nostra Carta Costituzionale. Atti vili come questi confermano come i valori scaturiti dalla Resistenza e dall'antifascismo non siano conquistati una volta per sempre ma vadano riaffermati e difesi costantemente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

Torna su
GenovaToday è in caricamento