rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Centro / Piazza Portoria

Minaccia il suicidio dal decimo piano del tribunale

È stata la prontezza del maresciallo dei carabinieri Roccangelo Faruggia a evitare il peggio. Ieri mattina, mercoledì 16 gennaio 2013, un cinquantacinquenne di origini egiziane ha minacciato di buttarsi dal decimo piano di palazzo di Giustizia

Genova - È stata la prontezza del maresciallo dei carabinieri Roccangelo Faruggia a evitare il peggio. Ieri mattina, mercoledì 16 gennaio 2013, un cinquantacinquenne di origini egiziane ha minacciato di buttarsi dal decimo piano di palazzo di Giustizia.

L'uomo si è recato in tribunale per rispondere a una convocazione per problemi giudiziari. Una volta raggiunto il decimo piano ha aperto una finestra ed è andato sul terrazzino retrostante la torre con l'orologio. Poi è passato nella nicchia della torre collegata al cornicione dalla quale ha minacciato il suicidio.

A quel punto è intervenuto il maresciallo, che ha afferrato l'uomo per un braccio, riportandolo al sicuro. Secondo quanto riferito, l'aspirante suicida soffrirebbe di depressione e di una grave malattia. Il cinquantacinquenne è stato trasportato in ospedale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia il suicidio dal decimo piano del tribunale

GenovaToday è in caricamento