Cronaca San Fruttuoso / Via Pasquale Berghini

Non accetta di vivere distante dalla moglie: 85enne si suicida dentro all'ospizio

Tragedia alla casa di riposo Don Orione di San Fruttuoso dove un anziano si è bruciato vivo all'interno dei bagni non accettando di vivere distante dalla moglie, ricoverata presso un'altra struttura

Tragedia nel weekend a San Fruttuoso, dove un uomo di 85 anni si è tolto la vita all'interno dell'ospizio Don Orione, di via Berghini. Un gesto d'amore, visto che l'85enne non accettava di vivere in una casa per anziani distante dalla moglie.

L'uomo si è ucciso sabato mattina dandosi fuoco all'interno dei bagni dell'istituto. In primis dopo essere rimasto solo ad 89 anni non voleva accettare di stare all'interno di un istituto per anziani. A scoprire il corpo senza vita dell'anziano sono state le infermiere della struttura.

Il pensionato sul letto aveva lasciato un biglietto per spiegare le ragioni di questo gesto. Secondo quanto ricostruito dalla Questura l'anziano non aveva accettato di andare a vivere in un ospizio dopo che la compagna malata di Alzheimer con quale stava da dieci anni era stata stava ricoverata in una struttura fuori regione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non accetta di vivere distante dalla moglie: 85enne si suicida dentro all'ospizio

GenovaToday è in caricamento