menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suicidio in corso Europa, parcheggia l'auto e si butta di sotto

Suicidio ques'oggi in corso Europa di fronte alla farmacia Ribaldone, all'altezza del casello autostradale di Nervi. Un uomo di 63 anni ha parcheggiato l'auto e si è buttato oltre la ringhiera

Erano circa le 12.30 di oggi quando un avvocato civilista genovese, nato nel 1950, ha parcheggiato la sua auto in corso Europa, di fronte alla farmacia Ribaldone, in direzione Nervi. Ha preso il cellulare e ha mandato un sms a un parente con scritto «chiedo scusa per quello che sto facendo». Poi ha scavalcato la ringhiera di protezione e si è gettato di sotto.

Il suicidio è avvenuto davanti agli occhi di alcuni testimoni, che hanno lanciato l'allarme. I primi ad arrivare sul posto sono stati gli agenti della polizia, seguiti a breve distanza dai colleghi della municipale.

Il cadavere è stato preso in consegna dalla polizia mortuaria, che l'ha trasferito presso il reparto di medicina legale dell'ospedale San Martino. La dinamica dei fatti è abbastanza chiara per cui è improbabile che il pm disponga l'autopsia. Sul luogo della tragedia anche la polizia scientifica per i rilievi del caso.

Ancora da accertare le cause del drammatico gesto. Secondo alcuni testimoni, ma i vigili non confermano questo particolare, l'uomo avrebbe urtato con l'auto e per la disperazione si sarebbe lanciato di sotto.

Gli agenti sono riusciti a rintracciare il fratello della vittima, che è accorso sul posto e ha preso in consegna l'auto del congiunto, una Volkswagen Polo. L'uomo si è sistemato sul sedile del passeggero lasciando il posto di guida a un agente. Difficile mettersi alla guida dopo aver appreso una notizia del genere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento