menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corteo antifascista, ambulanza e disordini: indagini in corso

Dopo la giornata di tensione vissuta a Sturla, la polizia sta analizzando foto e filmati per cercare di individuare gli autori dei disordini in occasione del passaggio di un'ambulanza

Anche in occasione dell'inaugurazione della sede di Forza Nuova nel settembre 2015 c'erano stati alcuni tafferugli fra la polizia e i partecipanti al corteo antifascista. Sembrava tutto si fosse risolto in qualche momento concitato e invece a distanza di meno di tre mesi arrivarono 21 denunce.

Sabato 11 febbraio 2017, a fare da cavallo di Troia ci ha pensato un'ambulanza. Le frange più estreme del corteo, quelle che avevano appena preso schiaffi da Anpi e Fiom, che li avevano così distolti da scontrarsi con la polizia, hanno tentato di approfittare del diversivo, l'ambulanza, per attuare i loro intenti.

Gli agenti hanno però stroncato sul nascere queste velleità. Ambulanza e disordini. Il seguito di questa vicenda verte dunque su questi due punti, al centro di altrettante indagini. Da una parte la Digos cercherà di individuare i soggetti che hanno creato problemi in via Caprera; dall'altra si cercherà di capire se quell'ambulanza non potesse passare da un'altra parte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento