menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Urla e citofonate nei vicoli: stalker inveisce contro la ex

Un uomo di 43 anni è stato arrestato dalla polizia per aver violato il divieto di avvicinamento alla ex. Nella notte avrebbe urlato e citofonato insistentemente alla ex compagna

Non si era rassegnato alla fine del matrimonio e, nonostante l’ammonimento del Questore ed il successivo aggravamento della misura con l’obbligo di presentazione alla polizia e con il divieto di avvicinamento alla sua ex, un uomo di 43 anni ha deciso, stanotte, di violare tutte le prescrizioni recandosi sotto le finestre dell’appartamento della ex moglie iniziando ad inveire nei suoi confronti alternando le grida con interminabili citofonate.

La donna, 41 anni, spaventata dall’insistenza dell’uomo, ha chiamato il 113 fornendo una dettagliata descrizione dello stalker che è stato rintracciato in strada dagli agenti mentre continuava a gridare all’indirizzo delle finestre dell’appartamento.

L’uomo, regolarmente soggiornante in Italia, in preda ai fumi dell’alcool, è stato accompagnato in Questura, identificato e arrestato in quanto responsabile di atti persecutori, nonché sanzionato per ubriachezza manifesta. Si trova ora ristretto presso il carcere di Marassi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento