menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stalker recidivo aspetta la ex sotto casa e finisce a Marassi

Non ha potuto uscire per recarsi al lavoro perché lui la aspettava sotto casa. Così una donna italiana ha chiamato la polizia e si è liberata dell’ingombrante peso

Non ha potuto uscire per recarsi al lavoro perché lui la aspettava sotto casa. Così una donna italiana ha chiamato la polizia e si è liberata dell’ingombrante peso dell’uomo, un 26enne di origini tunisine, che da tempo metteva in atto nei suoi confronti atti persecutori.

Dagli accertamenti effettuati dal personale del commissariato Sestri si è appurato che, lo scorso ottobre, all’uomo, irregolare in Italia e pregiudicato per stupefacenti, era stato notificato l’ammonimento previsto dalla nuova normativa sullo stalking, emesso dal questore di Genova sulla scorta della denuncia presentata dalla vittima per lesioni, minacce gravi e atti persecutori.

Sia la donna che sua madre hanno esternato ai poliziotti il timore per la loro incolumità e quella dei familiari in quanto spesso lo stalker in preda a crisi di rabbia e gelosia non riusciva a controllarsi. L’uomo è stato arrestato e trasferito presso il carcere di Marassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento