rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca

Chiama i vigili del fuoco per entrare in casa della ex, arrestato stalker

L'uomo, un 60enne, non aveva accettato la fine della relazione e dopo settimane di minacce, appostamenti e continue telefonate ed sms ha fatto un estremo tentativo

Minacce, anche di morte, appostamenti, telefonate ed sms continui, e poi l’estremo tentativo: chiamare i vigili del fuoco per farsi aprire la porta dell’appartamento della ex compagna con la scusa di un malore, gesto che gli è costato l’arresto.

Protagonista dell’episodio un 60enne genovese, che nel pomeriggio di sabato ha contattato il centralino dei vigili del fuoco denunciando che l’ex compagna, una genovese di 53 anni, aveva avuto un malore ed era rimasta chiusa in casa. Peccato che fosse in realtà un tentativo per introdursi in casa della donna, che qualche mese fa aveva deciso di interrompere la relazione scatenando la sua reazione.

Gli  agenti delle volanti del commissariato di Cornigliano hanno dunque arrestato il 60enne con l’accusa di stalking, oltre a denunciarlo per procurato allarme.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiama i vigili del fuoco per entrare in casa della ex, arrestato stalker

GenovaToday è in caricamento