Cronaca

Squalo volpe pescato a Camogli

Si tratta di uno squalo che uccide le prede stordendole con la lunga coda ma innocuo per l'uomo. Non è la prima volta che uno squalo volpe resta impigliato nella tonnarella

Foto © Manuela Facino

Un'esemplare di squalo volpe (Alopias vulpinus), dal peso di circa 250 chili, è rimasto intrappolato nelle maglie della tonnarella di Camogli. Domenica lo sfortunato animale è stato portato a riva.

Lo squalo volpe - si legge sul sito dell'Area marina protetta di Portofino - è una specie pelagica che vive nella colonna d'acqua abbastanza vicino alla superficie; alcuni esemplari possono arrivare anche a 6 metri, ma di solito al massimo fino a 4. Si tratta di uno squalo che uccide le prede stordendole con la lunga coda ma innocuo per l'uomo.

Non è la prima volta che uno squalo volpe resta impigliato nella tonnarella. Era già successo nell'aprile 2010, nel giugno 2009, in aprile e maggio 2008. Si tratta di incidenti in quanto i pescatori del comprensorio sono molto attenti e responsabili nei confronti delle specie o protette o la cui pesca è regolamentata (Regolamento CE n.23/2010 art. 18del 14 gennaio 2010).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squalo volpe pescato a Camogli

GenovaToday è in caricamento