Cronaca

Concessa la libertà vigilata allo 'Squalo'

Volto storico della tifoseria organizzata del Genoa, Pietro Bottino da metà agosto sarà in libertà vigilata e a metà 2016 terminerà di scontare la sua condanna

Il suo è uno di quei nomi noti da diversi anni alle cronache cittadine, ma ora lo 'Squalo' sarebbe meno pericoloso di prima e pronto per tornare in società. Dal 2 luglio, Pietro Bottino, 45 anni, è ospite di una comunità a Trasta, in Valpolcevera.

Volto storico della tifoseria organizzata del Genoa, il 45enne da metà agosto sarà in libertà vigilata e a metà 2016 terminerà di scontare la sua condanna. Nell'aprile 2006 lo 'Squalo' ferì due tifosi del Genoa, colpendoli alle gambe con una pistola.

Due perizie a cui era stato sottoposto in passato avevano concluso che Bottino era totalmente incapace di intendere e di volere e socialmente pericoloso, per questo era stato internato nell'ospedale psichiatrico di Montelupo Fiorentino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concessa la libertà vigilata allo 'Squalo'

GenovaToday è in caricamento