Il blitz

Inchiesta corruzione, Finanza in Regione: nel mirino le spese dello staff di Toti

Al vaglio decine di documenti relativi ai rimborsi. Oggi attesa la decisione del gip sulla revoca dei domiciliari del presidente della Regione

Blitz della Guardia di Finanza in Regione Liguria. Nei giorni scorsi gli uomini del nucleo di polizia economico finanziaria che su mandato della procura indagano nell'ambito della maxi inchiesta sulla corruzione, hanno passato al setaccio i rimborsi dello staff di Giovanni Toti, il presidente della Regione agli arresti domiciliari dallo scorso 7 maggio.

Come riportano Il Secolo XIX e Repubblica, il blitz risale allo scorso mercoledì, quando i finanzieri sono rimasti in regione per diverse ore acquisendo decine di documenti sui rimborsi allo staff di Toti nel periodo compreso tra l'inizio del 2021 e metà del 2023.

Nel frattempo oggi è atteso il verdetto della gip Paola Faggioni sulla richiesta di revoca dei domiciliari avanzata dal legale di Toti, Stefano Savi. Il presidente della Regione, sospeso dal suo incarico, chiede la revoca della misura perché, passate le elezioni europee sarebbero venute meno le esigenze cautelari di reiterazione del reato. Una tesi che non ha convinto la procura che ha dato parere negativo.

Continua a leggere le notizie di GenovaToday, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale WhatsApp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta corruzione, Finanza in Regione: nel mirino le spese dello staff di Toti
GenovaToday è in caricamento